5 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 5.00

La più grande retrospettiva mai organizzata in UK, interamente dedicata all'opera del pittore britannico Paul Nash. Fino al 5 Marzo 2017.

Mostra Paul Nash Londra

Paul Nash - Equivalents for the Megaliths 1935 ©Tate

Ci sono viaggi o luoghi che cambiano la vita, altri che tracciano invece nuove poetiche espressive. La mostra di Paul Nash, organizzata e curata da Emma Chambers (Modern British Art) alla Tate Britain, mette in evidenza proprio lo stretto rapporto tra l'artista con il paesaggio, la natura e la compagna inglese.



Paul Nash (1889–1946) è stato un pittore e litografo britannico attivo nella prima metà del XX secolo. Già membro del London group e fratello di John Nash (grande illustratore di opere letterarie), fu litografo e pittore di guerra durante la prima guerra mondiale. Nel 1933 fondò con altri il gruppo surrealista Unit One.

E' stato un pittore di ispirazione neo-romantica-surrealista dalla creatività visionaria, dotato di grande sensibilità immaginativa e poetica. Ufficiale dell'esercito britannico in entrambe le guerre mondiali, Nash ebbe un'adolescenza triste e drammatica, che ha enfatizzato la componente emotiva del suo sentire, accentuando una personale visione del mondo amara e tragica. Nei suoi dipinti, caratterizzati da un'atmosfera surreale e mistica, perfettamente rappresentata da paesaggi desertici, la figura umana non compare, il dolore e la distruzione si esprimono per via indiretta, o meglio simbolica, attraverso la natura, la terra brulla, il cielo percorso da rigidi raggi di sole e gli alberi.

Paul Nash era molto affasciato ed interessato alla storia e al glorioso passato della Gran Bretagna. Trascorse molto tempo nel sud dell'Inghilterra esplorando soprattutto le zone costiere e i paesaggi marini del Galles e della Cornovaglia. Esperto anche di geografia astronomica e di climatologia studiò a lungo le fasi della luna, gli equinozi, i solstizi e l'alternarsi delle stagioni. Le conoscenze e le competenze acquisite influenzarono notevolmente la sua sua opera, caratterizzata da paesaggi eterei e surreali unici, in continua evoluzione, che rimandano a un mondo quasi mitologico, intriso di ricordi e sensazioni personali ed intime. 

Con più di 50 opere esposte, la mostra alla Tate Britain è organizzata sia cronologicamente che tematicamente e ci guida in un viaggio temporale nel quale è ben illustrato l'intero percorso artistico di Nash ed il suo continuo progresso, dai primi disegni (acquerelli) fino ai famosi paesaggi visionari (della fine della sua carriera) relativi alla Seconda Guerra Mondiale.

I curatori hanno voluto porre l'accento soprattutto sul ruolo fondamentale assunto da Nash nell'ambito dell'arte moderna britannica: è stato certemente il pittore di paesaggi più suggestivi ed originali della sua generazione, noto per i bellissimi acquerelli simbolisti incentrati sul tema della mistica forza vitale degli alberi, ma anche uno dei più acuti e drammatici testimoni delle devastazioni della guerra

Mostra Paul Nash Londra

Paul Nash - Spring in the Trenches, Ridge Wood 1917 Imperial War Museum, London ©Tate

Paul Nash

Fino al 5 marzo 2017

Aperta tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.00

Biglietto adulti £ 15.00 (£ 16.50 con donazione)

TATE BRITAIN

Millbank, London SW1P 4RG

Vincenzo Sebastiano
Questo articolo è stato scritto per Qui londra da:
Vincenzo Sebastiano
Giornalista, storico dell'arte, architetto