5 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 5.00

Una mostra imperdibile per tutti gli appassionati della pittura eterea e rarafatta di Lord Leighton, uno dei più importanti rappresentanti del movimento dei Preraffaelliti. Fino al 2 aprile 2017 al Leighton House Museum.

Flaming June - Frederic Leighton

Frederic Leighton, Flaming June © Museo de Arte de Ponce

La mostra di punta della stagione invernale della Leighton House è dedicata ad uno dei capolavori indiscussi dellarte britannica di tutti i tempi: il dipinto Flaming June realizzato da Lord Leighton nel 1895 e che ritorna nel luogo in cui fu realizzato dopo quasi 125 anni. Il quadro viene da molti considerato, per forma, colori e iconografia, l'emblema del movimento dei Preraffaelliti e una delle opere più rappresentative dell'arte britannica.



La confraternita dei Preraffaelliti nacque a Londra nel 1848 ispirata al mondo medievale nel quale gli artisti cercavano la purezza e la semplicità che sembravano ormai perdute e distrutte dalla nascente civiltà industriale, considerata la causa delle disarmonie della società del tempo. I Preraffaelliti elaborarono una pittura raffinata, eterea ed elegante (impreziosita da una linea fluente e da accordi ricercati tra i colori) che oscilla tra presente e passato ed esprime l'inquietudine e la malinconia della società vittoriana.

Sir Frederic Leighton, V barone Leighton (1830–1896), è stato uno dei pittori più rappresentativi del movimento dei Preraffaelliti. Presidente della Royal Academy dal 1878 al 1896, raggiunse grande fama e influenza nella società del tempo e le sue opere a soggetto storico, biblico e mitologico sono tra gli esempi più raffinati di arte vittoriana.

Questa straordinaria mostra, vede il ritorno (per la prima volta) dell'opera più famosa e celebrata di Lord Leighton, Flaming June, nella casa dell'artista (l'attuale Leighton Museum) dove fu realizzata, quasi 125 anni fa. Il dipinto raffigura un'eterea e sensuale figura femminile dai lunghi capelli castani che dorme rannicchiata su un sedile in marmo in una terrazza soleggiata che si affaccia su un tipico paesaggio mediterraneo; la donna è avvolta in numerosi drappi di seta dipinti in diverse tonalità di arancione, ocra e rosso bordeaux. I curatori della mostra intendono far conoscere al grande pubblico la straordinaria storia del ritratto, dalla sua creazione nello studio di Leighton nel 1895, alla prime critiche negative ricevute da parte dei membri della Royal Academy of Arts, fino alla sua scomparsa avvenuta intorno alla metà del XX secolo e alla successiva acquisizione del quadro, da parte di Luis A. Ferré, governatore di Porto Rico, per il Museo de Arte de Ponce nel 1963, dove tuttora è esposto; da questo momento ebbe inizio la fortuna critica e l'ascesa del dipinto verso la fama internazionale.

Flaming June è esposto nella galleria del Leighton House Museum, accanto alle altre opere presentate da Lord Leighton alla Royal Academy of Arts quello stesso anno; i dipinti furono fotografati tutti insieme sui cavalletti nello studio dallo stesso Leighton, subito prima di essere inviati alla Academy nel 1895. Per la prima volta da allora, li ritroviamo esposti uno accanto allaltro in un gruppo pittorico di notevole fascino e bellezza, rappresentativo dei temi e dei soggetti che furono alla base del lavoro di Leighton nel corso dei decenni precedenti. Essi sono: The Maid with Golden Hair, Twixt Hope and Fear e Candida che provengono tutti da collezioni private, mentre Lachrymae è stato ceduto in prestito temporaneamente dal Metropolitan Museum of Art di New York.

La ricomposizione dei dipinti nella stessa posizione e nello stesso luogo in cui furono realizzati pone il ritratto di Flaming June nel suo contesto originario e fornisce un punto di partenza interessante per esplorare la sua storia. A quell'epoca Leighton stava già poco bene e sarebbe morto di infarto subito dopo la presentazione dei dipinti alla Royal Academy. Le immagini, così riassemblate, rappresentano il progetto finale e l'ultima affermazione di Leighton come artista e permettono una rivalutazione della sua opera, alla luce delle vicende storiche e del grande successo mondiale che i suoi  quadri hanno avuto negli ultimi decenni.

Leighton House Londra

Flaming June
The Making of an Icon

Fino al 2 aprile 2017

Aperta tutti i giorni dalle 10.00 alle 17.30
(Chiuso il Martedì)

Biglietto adulti £ 10

Leighton House Museum

12 Holland Park Road, London W14 8 LZ

Vincenzo Sebastiano
Questo articolo è stato scritto per Qui londra da:
Vincenzo Sebastiano
Giornalista, storico dell'arte, architetto