1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Nel cuore della City, il distretto finanziario di Londra, si erge per 230 metri la Heron Tower, il terzo edificio più alto in città dopo Shard e One Canada Square.

Heron Tower, London

Situata in Bishopsgate, a due passi dalla stazione di London Liverpool Street, la Heron Tower fu inaugurata nel 2011, quattro anni dopo l'inizio dei lavori. Arrivare alla pratica del progetto, però, non è stato semplice ed immediato. Un motivo, per quanto possa sembrare banale ad occhi esterni ma molto sentito qui nel Regno Unito (c'è un vincolo di legge), fu l'ostruzione alla vista della Cattedrale di St. Paul da Waterloo Bridge. Molte rimostranze erano state sostenute dall'English Heritage, l'ente pubblico sulla salvaguardia di edifici storici in Inghilterra, che sottolineava come la vista della Cattedrale non dovesse essere ostruita da alcun punto della città. Dibattiti e interpellanze pubbliche portarono però all'approvazione del progetto che potè così iniziare a prendere forma.

Titolare di portare a compimento i lavori della Heron Tower fu Skanska, impresa costruttrice che ottenne l'appalto anche per il 30 St. Mary Axe, meglio noto come Gherkin. Esteticamente poco attraente, la Heron Tower non è risultata interessante nemmeno per il suo utilizzo dal momento che solamente il 60% degli spazi disponibili sono tuttora utilizzati. Ma che dire di quel 60% occupato? Le compagnie che vi hanno stabilito degli uffici, possono godere di un acquario di 70 mila litri alle spalle della reception che ospita 1,200 pesci appartenenti a 60 specie diverse e anche di svaghi rappresentati da un bar e un ristorante che si articolano tra il 38esimo e il 40esimo piano.

Duck & Waffle e Sushi Samba sono accessibili da un porta vicina all'ingresso principale della torre. Siccome raggiungerli con le scale sarebbe abbastanza impegnativo, sono a disposizione 2 ascensori. Non ascensori qualsiasi ma “esterni” e di vetro. L'ascesa, molto rapida, permette di godere la vista della città anche se per pochi secondi (si, sono molto veloci gli ascensori).

Al 38esimo piano si trova SushiSamba, un mix di cucina brasiliana, giapponese e peruviana. Non solo in cucina ma anche nel bar, con vista dall'alto sul Gherkin, si possono gustare ottimi cocktails e magari incrociare qualche vip, da Fernando Torres del Chelsea a Nicole Scherzinger, giudice di X-Factor UK. Se lo visitate solo per drink, sappiate che la capicità è limitata e praticamente non ci sono posti a sedere.

Due piani più su, al 40esimo, si trova Duck&Waffle, il ristorante più in alto nel Regno Unito, che propone colazione, pranzo, cena e brunch con ispirazione britannica ed europea.

Non abbiate paura se l'ingresso vi sembra impossibile per via del limite imposto per ragioni di sicurezza. Sia SushiSamba che Duck&Waffle sono aperti 24 ore al giorno, 7 giorni su 7... Sarete sicuramente in grado di ritagliarvi il vostro spazio insomma...