contentmap_module
5 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Rating 5.00

Chelsea Physic Garden

Foto via Flickr da giuliaduepuntozero

Nascosto lungo le anse del Tamigi e dalla piccola cinta muraria che lo delimita, il Chelsea Physic Garden è il più antico giardino botanico inglese, una vera e propria celebrazione della bellezza e dell'importanza delle piante per l'umanità. Sorge nel cuore di Chelsea, a pochi passi dalla fermata della metropolitana di Sloane Square.

Il Chelsea Physic Garden è stato fondato nel 1673 dalla Venerabile Compagnia di Speziali con lo scopo di creare un luogo di studio per la formazione degli apprendisti, insegnare loro ad identificare le varie specie di piante e studiare le qualità medicinali di alcune di esse. Nel tempo divenne uno dei centri più importanti di botanica nel mondo. Oggi è un ente di beneficenza indipendente, mantenuto dal sostegno dei donatori e dei visitatori.

La posizione fu scelta per la vicinanza con il fiume Tamigi che in questa ansa crea una sorta di microclima più caldo che permette la sopravvivenza di molte specie non autoctone (come il più grande olivo da frutto cresciuto all'aperto in Gran Bretagna) consentendo alle piante di sopravvivere ai rigidi inverni inglesi. Il fiume era inoltre importante come via di trasporto per collegare il giardino con altri siti botanici, facilitando i movimenti sia per i tecnici che per le piante stesse. Sin dal 1700 infatti il Chelsea Physic Garden aveva avviato un fitto sistema di scambio nazionale ed internazionale con altri giardini botanici, tuttora attivo.

Alcuni anni più tardi, il dottor Hans Sloane, (da cui hanno preso il nome le vicine Sloane Square e Sloane Street) acquistò quest'area da Charles Cheyne, affitando però i 4 ettari dei giardini alla Compagnia degli Speziali.

Nel tempo sono stati costruiti diversi ambienti (tra cui molte serre) per supportare la crescita e lo sviluppo di diversi tipi di piante (orchidee, piante grasse e molti tipi di fiori); tra questi molto noto è il giardino/stagno di roccia (il più antico nel suo genere in Inghiterra, completato nel 1773), costituito da diversi tipi di roccia, tra cui le pietre dalla Torre di Londra, la lava islandese (portata qui nel 1772), laterizi fusi e pietre vulcaniche.



Nel 1848 Robert Fortune utilizzando piccole serre ruscì a trasportare qui alcune piantine di Camelia sinensis (specie del tè) dalla Cina grazie alle quali, successivamente, gli Inglesi riuscirono a creare la vasta produzione di tè in India.

Nel 1876 si incrementò notevolmente la sezione educativa dei giardini aprendo un corso per per la formazione di giovani donne insegnanti di botanica.

Nel 1983 il giardino è diventato un ente di beneficenza ed è stato aperto al pubblico per la prima volta.

Chelsea Physic Garden Foto via Flickr da chuck b.

Il Chelsea Physic Garden ha sempre avuto un ruolo di primo piano nel campo dell'istruzione pubblica concentrandosi sul rinnovato interesse per la medicina naturale. Infatti qui troviamo il Giardino di Medicina mondiale (il primo giardino di etnobotanica in Gran Bretagna) che studia la botanica dei diversi gruppi etnici in diverse aree del pianeta e anche un nuovo Giardino farmaceutico, per lo studio e la produzione di piante medicinali.

Vincenzo Sebastiano
Questo articolo è stato scritto per Qui londra da:
Vincenzo Sebastiano
Giornalista, storico dell'arte, architetto
contentmap_plugin

Cosa vedere vicino a Chelsea Physic Garden